Il paziente transgender: come può essere supportata la transizione vocale?

10-11-2023

Il transgender è una persona che presenta un’identità di genere diversa dal sesso e/o dal genere assegnatogli alla nascita.

La transizione, in termini di genere, sesso o entrambi, può essere MtF, ossia da maschio a femmina, o FtM, ossia da femmina a maschio.

Nella transizione i soggetti che cercano servizi vocali e di comunicazione sono sempre di più. Il logopedista è spesso la prima figura che entra in gioco, svolgendo anche il fondamentale ruolo di micro-counselor.

Nella transizione MtF la terapia ormonale non contribuisce significativamente all’aumento della F0. Si può quindi intervenire mediante: chirurgia, logopedia o entrambe.

L’opzione esclusivamente logopedica viene scelta dai pazienti che non vogliono effettuare un intervento chirurgico. Tuttavia, prevede lunghe attese e costi elevati.

La logopedia nei pazienti MtF si occupa della femminilizzazione della voce ma non esiste un protocollo standardizzato. E’ fondamentale la comunicazione per comprendere le esigenze del paziente!

Una comunicazione a 360° tra il logopedista e il paziente permette di evitare mismatch e di ricercare una voce unica per il paziente.

La voce però è solo uno degli elementi: il concetto di femminilità passa da tutto il corpo!

A cura della Dott.ssa Fiammetta Fanari

Altre News