Come combattere il reflusso

14-12-2022

Reflusso

Il reflusso è una condizione molto frequente che provoca sintomi o complicanze che riducono la qualità della vita ed è uno dei motivi più comuni per il quale ci si rivolge ad uno specialista.

Esistono due tipologie di reflusso: il reflusso gastroesofageo in cui il contenuto gastrico risale verso l’esofago ed il reflusso faringo laringeo in cui la risalita del contenuto gastrico attraversa lo sfintere esofageo superiore raggiungendo la faringe e le corde vocali.

La malattia da reflusso è causata da diversi fattori, come quelli alimentari, anatomici, funzionali, ormonali e farmacologici.

I principali sintomi del reflusso sono:

  • Tosse cronica
  • Bruciore di stomaco
  • Sensazione di avere un nodo in gola
  • Dolore al petto
  • Difficoltà a deglutire
  • Insonnia
  • Dolore alla gola
  • Disfonia con voce rauca
  • Eccessiva salivazione
  • Muco in eccesso in faringe

Le misure da adottare per alleviare i sintomi riguardano l’alimentazione, le abitudini viziate e lo stile di vita.

Pertanto si consiglia di:

  • Evitare cibi grassi, fritti, speziati ed acidi
  • Evitare bevande gassate
  • Tenere sotto controllo il peso
  • Evitare di indossare i vestiti troppo stretti che aumentano la pressione sull’addome
  • Aspettare almeno 2 o 3 ore prima di andare a dormire dopo aver mangiato
  • Sollevare la spalliera del letto almeno di 15-20 cm
  • Eliminare il fumo di sigaretta
  • Ridurre lo stress

È fondamentale rivolgersi ad un otorinolaringoiatra e ad un gastroenterologo per un’attenta ed accurata diagnosi e trattamento specifico.

Altre News